Barzago (Lecco), 5 dicembre 2017 – Una impiegata di 44 anni di Barzago ha raccontato di essere stata aggredita e picchiata in casa da un ladro, che le ha sferrato diversi calci e le avrebbe sbattuto la testa su un gradino fino a stordirla. L'episodio, avvenuto in un'abitazione di via Pirotta, risale alla fine di ottobre, ma la brianzolo lo ha raccontato solo nei giorni scorsi via social.

L'intruso le ha spaccato un dente e fratturato due costole. Sarebbe alto circa 1 metro e 70 e probabilmente indossava scarpe antifortunistica. “Quando si è accorto della mia presenza in casa mi ha preso a calci e mi ha picchiato la testa su un gradino”, riferisce la donna che chiede anche aiuto per cercare di identificare il colpevole. “Ora sto meglio, ma se qualcuno ha informazioni mi contatti per favore”, spiega. La diretta interessata, interpellata per maggior dettagli sulla vicenda, preferisce non aggiungere nulla rispetto a quanto affidato a Facebook. Una volta cessato il pericolo la 44enne è stata ricoverata in ospedale. Della vicenda sono stati informati anche i carabinieri: “Era molto buio – spiega -. Non sono riuscita a fornire molti indizi”. La barzaghese sostiene pure di provare “rabbia e paura” per la rapina subita.