Milano, 16 ottorbe, 2017. Rapidità, meno stress e convenienza, è quanto promettono i servizi bancari on line a chi decide di assecondare il nuovo trend e modificare il modo di rapportarsi con il credito e la gestione dei risparmi. Una
promessa mantenuta, a giudicare dal successo crescente del mobile banking, l’utilizzo via smartphone e tablet dei servizi bancari, evoluzione del già assodato internet banking. On line si può fare ormai veramente
tutto, e ovunque, dal semplice acquisto a operazioni di investimento. Aprire e attivare un nuovo conto corrente completo di carte di pagamento oppure richiedere un prestito o un mutuo oggi può essere
questione di pochi minuti. Il mobile banking sembra poter contare su una clientela relativamente giovane e potenzialmente in espansione, come rileva una recente ricerca condotta da Abi Lab in collaborazione con la School of
Management del Politecnico di Milano.

Il rapporto dell’Associazione Bancaria Italiana pubblicato a inizio settembre fotografa il profilo tipo dell’utente mobile medio, rilevando preferenze e aspettative in linea con
l’evoluzione attualmente in corso, verso servizi rapidi, tecnologici e convenienti sotto vari aspetti. Le versioni mobili dei servizi bancari risultano, inoltre, estremamente sicure grazie a sistemi di password,
fisse o temporanee
, pin e chiavi che garantiscono l’accesso solo al titolare del conto, che dovrà, come del resto è sempre avvenuto, rispettare le regole di prudenza di base per la custodia e l’utilizzo dei codici. Le
soluzioni più avanzate prevedono l’accesso al conto tramite il riconoscimento delle impronte digitali o del volto, grazie alla fotocamera dello smartphone.

Troppa tecnologia spaventa? Per chi ha sufficiente dimestichezza con gli strumenti informatici ed è tentato dall’innovazione ma non si sente ancora pronto al salto verso una banca 100% on line e mobile è sempre possibile procedere per gradi, prendendo confidenza con i servizi di internet banking già molto diffusi in associazione ai tradizionali servizi in filiale. Sarà più semplice a quel punto iniziare a sperimentare le applicazioni per smartphone, apprezzarne i risvolti pratici e
capire se ci si trova ugualmente a proprio agio. I servizi bancari on line hanno in effetti diversi punti di forza, a partire dalla possibilità aperta a tutti di scegliere e confrontare nel dettaglio un numero di offerte elevato, alla ricerca della più adatta e
conveniente, in totale autonomia, supportati da siti comparatori specializzati nell’andare incontro a questa esigenza.

Un esempio? Bastano pochi minuti, per esempio, per trovare il conto corrente più conveniente sul sito Facile.it confrontando offerte quotidianamente aggiornate. Già a questo livello si iniziano a intuire i vantaggi economici dell’operare a distanza, dei quali poi difficilmente si potrà fare a meno. I conti on line hanno spese di gestione decisamente ridotte quando non azzerate, spariscono le commissioni per bonifici e operazioni di routine, che il cliente può autorizzare quando vuole anche dal proprio smartphone. Niente più file in banca insomma, e disponibilità non stop del conto e delle sue funzioni, a costi sensibilmente ridotti. Lo stesso vale per altri servizi bancari associati al conto, come fidi, prestiti, mutui, o investimenti tramite
piattaforme di trading consultabili e utilizzabili da qualsiasi supporto mobile.

Anche per quanto riguarda le carte di pagamento, i servizi di mobile banking tendono a semplificare e rendere più economico l’utilizzo di questi strumenti e allo stesso tempo aumentare il controllo del cliente su movimenti e spese, in tempo reale. Le nuove tecnologie consentono di pagare un acquisto in negozio senza nemmeno estrarre dal portafoglio la carta, ma utilizzando lo smartphone, e persino di prelevare agli sportelli automatici senza avere in mano una carta, ma solo attivando l’app dedicata. Dallo smartphone è possibile anche in diversi casi inviare denaro in tempo reale a un altro utente che utilizzi la stessa banca e lo stesso servizio di instant payments, con la rapidità e semplicità di un messaggio. Una nuova era per lo scambio di piccole somme tra
genitori e figli, per raccogliere soldi tra amici per un regalo comune o per dividersi il costo di una cena. Il sistema di instant payments inoltre è in procinto di essere implementato a livello europeo, e presto si
potranno anche in Italia sperimentare bonifici istantanei on line anche tra clienti di banche differenti.