13 agosto 2017, Milano - Non solo pic-nic e grigliate a Ferragosto. La giornata di riposo si può passare anche all’insegna della cultura, visitando qualche mostra o qualche museo. Diversi resteranno aperti e a disposizione dei visitatori. Qualche esempio? La Pinacoteca di Brera, che oltre alle centinaia di opere offre la possibilità di visitare “Attorno al Settecento. Pompeo Batoni e Milano”. Apertura dalle 8,30 alle 19,15. O ancora il Pac (Padiglione di arte contemporanea), aperto dalle 9,30 alle 19,30 con la mostra dedicata all’Africa. Senza dimenticare le Gallerie d’Italia, visitabili gratuitamente dalle 9,30 alle 19,30. Per i grandi, ma anche per i più piccoli, un salto al Museo della scienza e della tecnologia “Leonardo da Vinci” è d’obbligo (dalle 10 alle 19). I bambini dagli 8 anni in su possono partecipare al laboratorio “Disegni di luce”, che si tiene nella Tinkering Zone, per imparare a disegnare usando la luce al posto di matite e pastelli. Difficile? No, bastano una macchina fotografica, una fonte di luce, un po’ di buio e di pratica. Ma anche i bimbi dai 3 ai 6 anni avranno delle attività ad hoc per loro: “Matematica in equilibrio” e “Ombre e pianeti”.

Gli adulti, invece, potranno rifugiarsi nelle mostre temporanee “100 volte in Giro”, per ripercorrere la storia delle due ruote dai primi esemplari ottocenteschi fino alle moderne bici da corsa, e “Il mio Pianeta dallo spazio - Fragilità e bellezza”, per vedere il nostro pianeta con gli occhi dei satelliti. Resteranno aperti anche Palazzo Moriggia e il Museo del Risorgimento, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17,30. Al pomeriggio l’ingresso è gratuito. Se amate le ville è necessario fare un salto a Villa Arconati di Castellazzo di Bollate, eccezionalmente aperta al pubblico per Ferragosto con visite libere al giardino monumentale e al piano terra alle 11, 14,30, 16 e 17,30. Negli stessi orari si potrà visitare anche il “piano nobile” (prenotazione in loco).