Lecco, 3 gennaio 2018 - Quarant'anni fa i giocatori della Calcio Lecco alzavano i due trofei più importanti della storia del club: la Coppa Italia di serie C e il Torneo Anglo-Italiano. In occasione del quarantesimo anniversario, i tifosi hanno deciso di festeggiare quella stagione vittoriosa, nell’anno 1976/1977, con gli omini del subbuteo. Al Roots club di Lecco saranno allestiti campi regolamentari e presentate squadre in miniatura delle formazioni originali, per rivivere le emozioni delle sfide della formazione bluceleste contro Bath City, Chelmsford City, Yeovil Town, Scarborough, Northwich Victoria e Reddicht Utd, ma anche con le altre italiane in gara, ovvero Bari, Turris, Cremonese, Parma e Teramo. Tutto questo grazie all’associazione Blucelesti 1977 e al suo presidente, Matteo Boscagli, che ha deciso di ideare una serata all’insegna dell’amarcord.

«Giocavo a Subbuteo una trentina di anni fa – racconta Valerio Corbetta, storico tifoso lecchese, tra gli organizzatori dell’evento –. Avevamo pensato a una serata di subbuteo con le formazioni del Torneo Anglo-Italiano lo scorso giugno, parlando con i tifosi del Bath City venuti sul lago per i festeggiamenti per l’anniversario della coppa. Dopo l’estate abbiamo iniziato concretamente a preparare la manifestazione contattando Andrea Franceschetti, miniaturista di subbuteo lecchese che ha realizzato tre formazioni del ’77, due in casacca bluceleste e una con la seconda maglia, oltre a palloni con il logo della squadra e altri gadget interessanti». Poi gli organizzatori hanno contattato il club del gioco da tavolo più vicino a Lecco, ovvero Osc Cosov Villasanta, in provincia di Monza. «Abbiamo incontrato il presidente Claudio Maggioni e con lui abbiamo preparato nei minimi dettagli il torneo – prosegue Corbetta – Cercavamo dodici partecipanti, come le formazioni che hanno disputato quel torneo, ma alla fine abbiamo avuto 26 adesioni, con addirittura partecipanti dalla Liguria e dal Piemonte».

Se saranno confermati, venerdì sera si potranno rigiocare ben due campionati paralleli. L’unica certezza, per ora, è che il Lecco sarà utilizzato da Carlo Beretta, esperto giocatore brianzolo. «Durante la serata sarà attivo un punto ristoro e sarà possibile acquistare miniature legate alla Calcio Lecco, oltre alle maglie storiche, adesivi e cuscinetti dei Blucelesti 1977 – spiega Corbetta –. Inoltre si potrà sottoscrivere la nostra tessera annuale che darà diritto ad uno sconto sui materiali. La serata è ovviamente aperta a tutti: per chi vuole sarà possibile testare le proprie capacità su un apposito tavolo da subbuteo dedicato ai tifosi blucelesti». E magari, perché no, creare un club di subbuteo a Lecco.