Milano, 9 novembre 2017 - Quale scuola scegliere dopo la terza media? Un faro per orientarsi nella decisione dell'istituto più adatto alle attitudini e al futuro professionale dello studente arriva dall'atlante Eduscopio 2017 della Fondazione Agnelli, con i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. Una bussola per orientarsi nella sempre più vasta offerta didattica degli istituti milanesi. Nell’edizione 2017 si possono trovare i dati aggiornati su licei e istituti tecnici, valutati sulla base degli esiti dei diplomati al primo anno di università. CERCA LA TUA SCUOLA

Eduscopio analizza la qualità delle scuole superiori italiane, città per città, comune per comune, in relazione a due compiti educativi fondamentali: la capacità dei licei e degli istituti tecnici di preparare e orientare gli studenti a un successivo passaggio agli studi universitari e la capacità degli istituti tecnici e degli istituti professionali di preparare l’ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all’università.

Per quanto riguarda Milano, sul fronte dei licei classici (entro i 10 km): anche quest’anno guida la classifica il paritario del Sacro Cuore (Compagnia delle Opere), seguito dagli statali Carducci e Berchet. Se si allarga lo sguardo di 30 km oltre il raggio metropolitano, quest’anno due scuole battono i licei cittadini: lo statale Daniele Crespi di Busto Arsizio (che si piazza primo) e il Don Gnocchi di Carate Brianza (secondo).

ECCO L'ELENCO COMPLETO DEI LICEI DI MILANO

ECCO L'ELENCO COMPLETO DEI LICEI DELL'INTERLAND E DINTORNI (ENTRO 30 KM)

Per gli istituti tecnici e professionali, il Falcone Righi si piazza al primo posto tra i tecnici-economici (entro i 10 km di raggio) per numero di occupati post- diploma: 69% (nel 2016 era il 73%).

ECCO L'ELENCO COMPLETO DEGLI ISTITUTI TECNICI DI MILANO

ECCO L'ELENCO COMPLETO DEGLI ISTITUTI TECNICI DELL'INTERLAND E DINTORNI (ENTRO 30 KM)