Truccazzano (Milano), 8 ottobre 2017 - Rave party notturno in zona industriale, in centinaia nel capannone della ex Ital Momet, dismesso e accessibile, a Cavaione, sulla Rivoltana. La festa è partita intorno alla mezzanotte di sabato. Ad allertare le forze dell'ordine il custode del complesso. Quando i militari della Compagnia di Cassano d'Adda sono arrivati sul posto hanno constatato che nel capannone, dismesso dopo il fallimento dell'azienda, si trovavano circa 300 giovani che, nei giorni scorsi, si erano dati raduno per una notte a tutta tekno, e sono arrivati da tutta la Lombardia.

La nottata si è consumata senza interventi di mezzi di soccorso o particolari problematiche: il luogo si trova lontano dal centro abitato. Le proteste hanno iniziato a fioccare in mattinata, quando i ragazzi del rave hanno iniziato a riversarsi in strada o nel vicino Mac Donalds sulla provinciale. I militari hanno monitorato il sito tutta la notte. Da molto tempo rave party non si erano consumati in questa zona, Gli ultimi, tre di fila, si erano tenuti l'estate scorsa a Cassina de pecchi. E qui l'amministrazione comunale si era vista costretta a "murare" gli accessi di una fabbrica dismessa nei pressi della Cassanese.  monica autunno