Milano, 3 gennaio 2018 - Un anno di interventi della Polizia Ferroviaria. Tanti gli arresti e le denunce, lungo le linee ferroviarie della Lombardia. Nel corso del 2017 sono state impiegate oltre 29.862 pattuglie in stazione e più di 8,146 a bordo treno. Sono stati scortati complessivamente 19.905 convogli ferroviari (con una media di circa 54 treni al giorno). Sono stati inoltre predisposti 2.564 servizi antiborseggio in abiti civili, sia negli scali che sui convogli. Grazie a tale dispositivo è stato possibile l'arreston di 354 persone, mentre 1.789 persone sono state indagate in stato di libertà. Nel complesso sono stati 64.469 i controlli. Durante l'anno sono state incentivate le attività di prevenzione con un aumento dei servizi straordinari di controllo del territorio, +9% rispetto al 2016, per un totale di 70 operazioni.

Particolare attenzione anche ai ladri di "oro rosso". L'attività di contrasto ai furti di rame, che in ambito ferroviario spesso causano ritardi alla circolazione dei treni e consistenti disagi per i viaggiatori, si è tradotta in oltre 324 controlli ai centri di raccolta e recupero metalli, in circa 7.569 servizi di pattugliamento delle linee ferroviarie. Tale articolato dispositivo ha consentito il recupero di oltre 700 chilogrammi di metallo di provenienza illecita, l'arresto di 2 persone e la sottoposizione ad indagini preliminari di 22 soggetti. Il fenomeno in ambito ferroviario ne è risultato ulteriormente ridimensionato con un calo di furti del 15 %.

Nel corso del 2017 il personale della Polfer ha rintracciato sul territorio regionale 74 persone scomparse, di cui 61 minori. In flessione le aggressioni denunciate dal personale ferroviario (-31%, da 88 a 61) rispetto al 2016. Diminuiscono gli episodi, sia a bordo treno che in stazione. Nel 66% dei casi l'autore è stato individuato. In calo il numero di incidenti in ambito ferroviario nella loro totalità e in calo anche la mortalità connessa (da 18 a 12). Continua ad essere sensibile il dato che riguarda i comportamenti scorretti o le imprudenze dei viaggiatori come ad esempio l'attraversamento dei binari o la presenza indebita lungo linea.