Milano, 2 ottobre 2017 - Due casi di pirateria stradale risolti in poche ore dalle forze dell’ordine in Lombardia. Un ragazzo di 21 anni di Casorate Primo (Pavia) è stato arrestato per la morte di un ciclista di 40 anni dello Sri Lanka, che venerdì notte è stato investito da un’auto di grossa cilindrata a Cesano Boscone (Milano). I carabinieri hanno trovato sul luogo dell’incidente una targa tedesca, da cui sono risaliti a un società di leasing e al 21enne, titolare del contratto di affitto dell’auto. Il giovane, incensurato, si è difeso dicendo che l’auto gli era stata rubata. I militari devono capire se fosse lui al volante o se stia coprendo qualcuno: per questo lo hanno portato in cella a San Vittore, al momento con l’accusa di favoreggiamento personale.

Individuato anche il 35enne di Spino d’Adda (Cremona) che venerdì sera al volante della sua Citroen C2 ha urtato e buttato fuori strada a Casalmaiocco (Lodi) la Fiat Panda di una donna di 32 anni; poi è fuggito. Grazie ad alcuni testimoni che avevano assistito all’incidente e si erano annotati la targa, la poliia locale Unione Nord Lodigiano lo ha rintracciato nella sua abitazione e denunciato per omissione di soccorso.