Milano, 19 maggio 2017 - Dopo il caldo e il sole delle scorse giornate, nuova allerta maltempo sulla Lombardia. La perturbazione in transito nella giornata di oggi, venerdì 19 maggio saà caratterizzata da fenomeni a prevalente carattere di rovescio e temporale attualmente sui settori occidentali, in estensione verso est e in intensificazione dal pomeriggio in particolare su fascia prealpina e pedemontana. Dal tardo pomeriggio-sera fenomeni tendenti ad attenuarsi ed esaurirsi a partire da bassa pianura, mentre potranno insistere ancora sui settori alpini e prealpini, in particolare nordovest. Nelle prime ore di domani, sabato 20 maggio, precipitazioni deboli sparse sui settori orientali, tendenti ad esaurirsi in mattinata, residue altrove. Dal primo pomeriggio ripresa di deboli precipitazioni sparse a ridosso dei rilievi, anche a carattere di breve rovescio o temporale, con parziale interessamento anche alle zone di pianura, in particolare pianura orientale e bassa pianura. Venti fino a moderati con rinforzi nei temporali, dai quadranti meridionali oggi, occidentali domani.

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, ha emesso un avviso di moderata criticità (codice arancione) per rischio temporali forti, per le giornate del 19 e 20 maggio, sulle zone omogenee IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese) e IM-10 (Pianura centrale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano)".

L'avviso vale anche come comunicazione per l'ordinaria criticità (codice giallo) per le seguenti zone:

RISCHIO IDROGEOLOGICO zone omogenee IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco) e IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia); - RISCHIO IDRAULICO zona omogenea IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese)

RISCHIO TEMPORALI FORTI zone omogenee IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova) e IM-12 (Bassa pianura occidentale, province Cremona, Lodi, Milano e Pavia)

RISCHIO VENTO FORTE zone omogenee IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province di Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province di Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano), IM-11 (Alta pianura orientale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova) e IM-12 (Bassa pianura occidentale, province Cremona, Lodi, Milano e Pavia), IM-13 (Bassa pianura orientale, province Cremona e Mantova) e IM-14 (Appennino pavese, provincia Pavia).