Milano, 18 marzo 2017 - I dati del ministero della Salute certificano un incremento dei nuovi casi di morbillo in tutta Italia. E anche in Lombardia da gennaio il numero dei contagi è aumentato nonostante sia la regione con la più elevata copertura vaccinale (il 92% nel 2016). A parte il picco di 771 casi nel 2013, negli anni successivi si erano stabilizzati tra i 100 e 200 ma da inizio anno si è già arrivati a quota 134: 63 a gennaio, 61 a febbraio, 10 a marzo. Secondo i dati dell’assessorato regionale al Welfare, i territori con il maggior numero di casi sono quelli che fanno riferimento all’Ats della Brianza (51), della Valpadana (16), di Brescia(17) e della Città Metropolitana di Milano (37).