Milano, 10 agosto 2017 - La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia la cui attività è coordinata dall'assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, comunica il rischio temporali forti e idrogeologico(codice Arancione, criticità moderata) dalla tarda serata di oggi, su quasi tutta la regione.  

Le previsioni meteo in Italia per le prossime ore

METEO - La Lombardia è interessata da un flusso umido, instabile e ancora caldo da sudovest per la presenza di un vasto centro depressionario posizionato sulla Francia. Pertanto le condizioni meteorologiche sulla regione rimangono fortemente instabili in particolar modo a partire dalle ore centrali della giornata odierna: rovesci e temporali saranno altamente probabili su Alpi, Prealpi e alta Pianura. Sul resto della Pianura la probabilità sarà maggiore rispetto ai giorni precedenti. La probabilità che gli eventuali temporali siano di forte intensità è presente su tutti i settori. Dalla tarda serata di oggi 10/08, ingresso della parte fredda in quota che provocherà un aumento della probabilità di rovesci e temporali sulla Pianura tra la notte di oggi 10/08 e il mattino di domani 11/08, inizialmente anche di forte intensità, mentre la probabilità di forti temporali sarà in calo sulle zone Alpine. La giornata di domani 11/08 risulterà ancora instabile/perturbata con fenomeni a tratti anche diffusi, in attenuazione a partire dalla serata. Durante i fenomeni più intensi saranno possibili grandinate, forti raffiche di vento e accumuli di pioggia forti in poco tempo.  

RICHIO TEMPORALI FORTI - Il rischio temporali forti è previsto sulle zone: IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-03 (Alta Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco), IM-06 (Orobie bergamasche, provincia Bergamo), IM-07 (Valcamonica, province Bergamo e Brescia), IM-08 (Laghi e Prealpi orientali, province Bergamo e Brescia), IM-09 (Nodo idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese), IM-10 (Pianura centrale, province Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza e Milano) e IM-11 (alta Pianura centrale, province Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova),IM-12 (bassa Pianura occidentale, province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia) e IM-13 (bassa Pianura orientale, province Cremona e Mantova).  

RISCHIO IDROGEOLOGICO - Il rischio idrogeologico (codice Arancione) è previsto sulle aree: IM-01 (Valchiavenna, provincia Sondrio), IM-02 (Media-bassa Valtellina, provincia Sondrio), IM-04 (Laghi e Prealpi varesine, provincia Varese), IM-05 (Lario e Prealpi occidentali, province Como e Lecco).  

FRANA PAL - SONICO (IM-07): A seguito dell'emissione del codice 'Arancione' per rischio temporali forti sull'area IM-07, si attiva la 'fase di preallarme' per gli scenari A (Frana Pal) e B (colate Val Rabbia), rimandando alle azioni previste dalla "Pianificazione d'Emergenza provinciale per rischio Idrogeologico-Idraulico del Fiume Oglio e del torrente val Rabbia". Si consiglia, dove ritenuto necessario, l'attivazione dell'attività di monitoraggio e sorveglianza e l'attuazione di tutte le misure previste nella Pianificazione di emergenza locale e/o specifica.