Milano, 10 settembre 2017 - Resta alta l'allerta maltempo in tutta la Lombardia. Tra sabato e domenica pioggia e temporali si sono abbattuti senza sosta sulla regione con disagi, allagamenti e temperature a picco. Come comunicato da Anas, proprio a seguito delle avverse condizioni meteo che stanno flagellando il Nord e il centro Italia fin dalla notte è stata disposta la provvisoria chiusura al traffico di alcuni tratti di strade statali. Permane alto il livello di attenzione secondo le procedure di protezione civile. 

COMO - Critica la situazione nel Comasco dove è stato chiuso un tratto della strada statale 340 "Regina" dal km 17 al km 18 in località Argegno, per una frana che ha riversato detriti sul piano viabile. Probabilmente per la pioggia battente che ha saturato Neve a Livigno (www.skipasslivigno.com)d'acqua il terreno, questa mattina, domenica, un muro di contenimento ha ceduto di schianto ed è crollato sulla strada. Una automobilista di passaggio in quel momento è statao investita dai detriti della colata di terra, fango e calcinacci, fortunatamente senza gravi conseguenze. Sempre nel Comasco si sono registrati interventi per rami e piante cadute per il vento e per allagamenti. 

SONDRIO - A Livigno è arrivata anche la neve. Una coltre bianca è visibile al Passo del Foscagno mentre in centro i fiocchi bianchi hanno lasciato spazio alla pioggia. Pioggia che ha abbondantementre colpito Valtellina e Valchiavenna, costringendo fra l'altro gli organizzatori ad annullare alcune importanti manifestazioni enogastronomiche in programma nel fine settimana.

Calcinacci per il forte vento (Fotolive)VARESE -  Sono decine gli interventi dei vigili del fuoco in provincia di Varese a causa di alberi caduti e allagamenti dovuti ai temporali. La strada statale 336 che collega il basso Varesotto all'aeroporto di Malpensa, invasa dall'acqua in alcuni tratti, è rimasta chiusa per alcune ore. Il traffico, in mattinata, è tornato a scorrere regolare. 

BRESCIA - Danni per il maltempo e per il forte vento anche a Brescia dove è crollato il cornicione di un palazzo in pieno centro città. 

LODI - Allagamenti in diverse zone del Lodigiano. In particolare, a San Fiorano è esondato il colatore Fossadazzo mentre a Codogno l'acqua ha invaso il centro storico e il sottopasso della stazione ferroviaria.