Cronaca

La miglior qualità della vita? Si respira in montagna, sulle Alpi. E Sondrio non fa eccezione attestandosi al terzo posto della classifica nazionale e prima tra le lombarde. E' quanto emerge dai dati della 28a edizione dell'indagine annuale realizzata dal Sole 24 Ore. Sei macro aree e 42 indicatori. Quest'anno come elemento dell'analisi per la classifica nelle 110 province Italiane entrano in campo anche gli acquisti online, il gap retributivo di genere, la spesa per i farmaci, il consumo del suolo, gli anni di studio degli over 25 e l'indice di litigiosità nei tribunali. Non brilla Milano che nella classifica generale perde 6 posizioni e scivola all'ottavo posto. Nelle vittorie di tappa per singola macro area, Milano è sempre al top nell'ambito Ricchezza e consumi, conquistando il primato nel Pil pro-capite, nell'importo medio delle pensioni e nei depositi bancari. Arretrano anche altre grandi città: Roma, che scende al 24° rispetto al 13° del 2016, e Torino, che retrocede al 40° posto. Salgono di posizioni (oltre a Sondrio) anche Monza BrianzaComo, Cremona, Mantova, Lodi e Bergamo. Stabili (ma in lieve discesa) Lecco e Brescia. In calo Varese

Sport Tech Benessere Moda Magazine