Cremona, 5 dicembre 2017 - La Cremonese continua il suo lavoro dedicando un pensiero particolare a Benjamin Mokulu. L'attaccante grigiorosso si è infortunato durante la gara con lo Spezia ed il suo problema al tendine d'Achille sinistro (che si è poi confermato una lesione completa) era parso subito molto serio, tanto che Paulinho, nel momento di commentare il suo splendido gol-partita, aveva voluto dedicarlo immediatamente allo sfortunato compagno: "Sono contento per questa rete, che ci ha permesso di vincere questa partita. Voglio dedicarlo a Mokulu. Sembra che il suo problema sia piuttosto lungo. Gli siamo tutti vicini e spero che questo gol lo possa far felice". Un pensiero che senza dubbio avrà gradito Mokulu (già operato al Policlinico San Matteo di Pavia), anche se per lui la stagione, purtroppo, si è chiusa con grande anticipo.

Un intoppo del quale dovrà tener conto certamente anche Attilio Tesser che deve continuare a mantenere in alto la matricola grigiorossa e che, proprio per l'assenza di Mokulu, ha visto restringersi la possibilità di scelta in attacco. In questa prima parte della stagione, in effetti, la Cremonese, tornata (finalmente) tra i cadetti con l'obiettivo fondamentale di raggiungere la salvezza, è riuscita a compiere un cammino assai positivo, tanto da diventare ospite in pianta stabile della zona play off. Alla conclusione dell'andata mancano ormai solo quattro giornate e saranno proprio queste a definire quello che potrà essere il ruolo stagionale della compagine cremonese. Riuscire a mantenere un buon ritmo e dare la continuità sin qui evidenziata ai risultati raccolti potrebbe anche voler dire alzare l'asticella delle ambizioni stagionali. La salvezza, da raggiungere il prima possibile e senza patemi d'animo, rimane il "dogma" di questa stagione per la matricola grigiorossa, ma, continuando a farsi valere, la Cremonese potrebbe anche decidere di alzare la testa e cominciare a guardare verso... "il cielo". Se poi nel mercato invernale dovesse arrivare anche qualche ulteriore rinforzo a Cremona si potrebbe tornare anche a sognare, ma queste considerazioni, come ama ribadire Mister Tesser, sono severamente vietate per la squadra che deve solo pensare a muovere un passo alla volta nel migliore dei modi...