Cremona, 17 febbraio 2017 - Dai servizi ai Comuni alla formazione, dall’edilizia scolastica e manutenzione alla pianificazione territoriale ed ambientale, dalle opere infrastrutturali alle politiche del lavoro: le “Linee programmatiche di mandato 2017-2019” presentate dal Presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, al Consiglio Provinciale racchiudono numerosi progetti ed attività che l’Ente ha calendarizzato per il prossimo triennio.

Tali interventi si pongono all’interno di un mutevole contesto istituzionale, con risorse economiche sempre più decurtate: “L'esito della consultazione referendaria dello scorso 4 dicembre ha confermato il riferimento costituzionale contenuto nell'articolo 144 della Costituzione secondo cui le Province, con i Comuni, le Città Metropolitane, le Regioni e lo Stato, sono enti costitutivi della Repubblica, creando un “enigma” istituzionale nonché operativo a seguito dell’incidenza e degli effetti della L. 190/14 – ha precisato il Presidente della Provincia Davide Viola - Da ciò si evince la necessità di una riflessione profonda su ciò che resta della cosiddetta “Legge Delrio”, dichiaratamente di natura transitoria, e di un suo ripensamento alla luce delle criticità in tema di governance degli enti, della situazione finanziaria e della conseguente, ed ancora attuale, impossibilità a svolgere almeno le funzioni fondamentali.