Crema, 18 luglio 2017 - Vinte le elezioni, sono cominciate le grandi manovre in Comune, dove non sono pochi i dirigenti che cambieranno posizione. All’indomani della conferma della sindaca Stefania Bonaldi, ha lasciato l’incarico la segretaria Maria Caterina de Girolamo, ufficialmente in ferie, ma di fatto non più presente in Comune, tanto che la Giunta ha dato un incarico di consulenza a Fausto Ruggeri, ex segretario comunale di Pandino in pensione, presente nella lista della sindaca e in predicato di assumere l’assessorato al Bilancio. Arrivano poi 17 nuovi dipendenti. Saranno trasferiti da un Comune all’altro e le ricollocazioni avverranno nei prossimi tre anni, ma non ci sarà aumento dell’organico. Nell’ufficio della sindaca è stata prorogata fino al 30 settembre la giornalista Lidia Gallanti, ma rumors vorrebbero che a ottobre arrivi un’altra persona. 

Confermato il dirigente Mario Ficarelli, responsabile del bilancio comunale, ripescato in extremis dopo la dipartita di Luigi Miglio, dirigente portato a Crema con un contratto di tre anni per oltre 200mila euro e poi rispedito a casa con tre mesi di anticipo . A settembre arriverà un nuovo ingegnere capo che sostituirà Federico Galli, in pensione da febbraio. Il nuovo dirigente assumerà a breve la responsabilità degli uffici, anche il previsione del pensionamento di Maurizio Redondi a fine 2018. Ma oltre a questi movimenti ufficiali, ce ne sono altri ufficiosi. Per esempio nei corridoi si danno per certe le dimissioni del capo della polizia Giuliano Semeraro, portato a Crema da Peschiera Borromeo proprio dalla segretaria. Infine, sta cercando una nuova collocazione anche la responsabile della biblioteca e del museo Francesca Moruzzi, non più in sintonia con la sindaca.