Cremona, 9 settembre 2017 - Trionfo della Cremonese che espugna il campo della Pro Vercelli con il risultato di 4-1. Risultato forse troppo severo, ma il successo dei grigiorossi è più che legittimo. In gol dopo 8' (conclusione di Pesce deviata da Jidayi alle spalle di Nobile), la Cremonese ha potuto amministrare l'incontro, colpendo con chirurgica precisione negli spazi offerti dalla Pro Vercelli. Con poche idee l'undici di Grassadonia non ha quasi mai impensierito Ujkani se non, forse, intorno alla mezz'ora della ripresa quando il risultato era già in ghiacciaia. Già, perché al 38' Brighenti, sottomisura, ha firmato il 2-0. A conferma delle difficoltà della Pro i tre cambi spesi da Grassadonia prima del 60'. La Cremonese controlla e firma il 3-0 con una spettacolare semirovesciata di Cavion. Nel finale Firenze si procura e trasforma il rigore del 3-1. Non basta per evitare i fischi, anche perché al 45' Mokulu in contropiede firma il 4-1.

PRO VERCELLI (3-5-2): Nobile 5.5; Legati 5, Jidayi 6 (28' pt Konate 5.5), Bruno 5; Ghiglione 5.5, Altobelli 5.5 (13' st Vajushi 6), Vives 6, Firenze 6, Mammarella 6; Polidori 5.5 (1' st Rovini 5.5), Raicevic 5.5. In panchina: Marcone, Berra, Morra, Castiglia, Bifulco, Barlocco, Pugliese, Grossi, Germano. Allenatore: Grassadonia 5.
CREMONESE (4-3-1-2): Ujkani 6; Almici 5.5, Canini 6.5, Claiton 6, Renzetti 6; Cavion 6.5, Pesce 6.5 (34' st Cinelli 6), Arini 6.5; Piccolo 6.5 (26' st Perrulli 6); Mokulu 6.5, Brighenti 6.5 (26' st Paulinho 6). In panchina: Ravaglia, Davino, Procopio, Salviato, Castrovilli, Marconi, Scappini, Scarsella, Garcia Tena. Allenatore: Tesser 6.5.
ARBITRO: Pillitteri di Palermo 6.5.
RETI: 8' pt Pesce, 38' pt Brighenti; 36' st Cavion, 43' st Firenze su rigore, 45' st Mokulu.