Crema, 2 dicembre 2017 - Si è presentata giovedì pomeriggio al comando dei vigili la donna che mercoledì ha investito un diciassettenne mentre attraversava il rondò di via Macello e poi si sarebbe allontanata senza prestare soccorso. Solo che la donna, 75 anni di Offanengo, ha fornito una versione ben diversa da quella circolata. L’offanenghese, alla guida di una Twingo, ha riferito di aver urtato il ragazzo e di essersi fermata per soccorrerlo, offrendosi di portarlo al pronto soccorso. Ma il giovane le avrebbe detto che nell’urto non si era fatto male e che preferiva tornare a casa senza passare dall’ospedale. A quel punto la donna se ne sarebbe andata, salvo poi scoprire di essere ricercata per omissione di soccorso e fuga dopo l’incidente.