Crema (Cremona), 9 gennaio 2017 - Torna di moda il palazzetto dello sport, accantonato poco meno di un anno fa per mancanza di requisiti da parte dell’unica persona che aveva manifestato interesse e presentato un progetto? Pare di sì perché lo stesso imprenditore è ancora disposto a rischiare e a costruire il palazzetto. Roberto Barbati torna alla carica sulla vicenda palazzetto dello sport e lancia la sfida. «Noi ci siamo. Se il Comune vuole, siamo pronti a discutere».

«Con il titolare del caseificio Carioni, che è il proprietario del terreno, 90mila metriquadri più che sufficienti per accogliere la struttura che abbiamo in progetto e stanno in via Milano». In realtà al palasport servirà la metà di spazio, «esattamente 41mila metri quadri». Il progetto non è ancora stato presentato «perchè adesso ci sono le elezioni: a bbiamo bisogno di interlocutori attenti e non distratti da altro. Altrimenti perdiamo solo tempo. Per realizzare il palazzetto dello sport dobbiamo ottenere una superficie commerciale di 20mila metriquadri, circa la metà della struttura. Solo così il progetto si potrà realizzare». Barbati assicura che il progretto garantirà un palazzetto dello sport «in grado di ospitare 2.700 persone e che possa accogliere fino alle partite di serie A1 di basket femminile. Costo del progetto 4.5 milioni di euro, bando europeo da parte dell’amministrazione comunale, spazio per negozi che vendano tutto il necessario per praticare sport e magari anche altro». «Il progetto dello scorso anno avrebbe dovuto realizzarsi su un’area comunale in via Milano di circa 30mila metriquadri, sulla quale, in 3300 metriquadri, avrebbe dovuto svilupparsi anche un luogo di culto per musulmani, progetto anche questo sfumato. Inoltre, a confine, vi era anche un’area di proprietà della Fondazione dell’asilo di Ombriano, circa 9000 metriquadri. Adesso si cambia obiettivo: ci sono 90mila metriquadri del Caseificio Carioni e il proprietario sarebbe interessato a studiare il progetto. Parliamo di 90mila metriquadri dei quali 20mila destinati al palasport e altrettanti di area dedicata al commercio, sempre in via Milano».