Crema, 26 settembre 2017 - Piazza del Duomo a Crema, giornata di passaggio e di passeggio. Un banchetto con le volontarie di Arischiogatti nei pressi dell’edicola; un suonatore di chitarra di fronte, sulle gradinate del Duomo. Una giornata passata da una parte a fornire informazioni sull’attività dell’associazione che aiuta i gatti e dall’altra a suonare, neppure troppo male, dicono quelli che hanno sentito, musiche note e orecchiabili.

Poi si fa sera e ciascuno comincia a chiudere la propria bottega. Il suonatore di chitarra si avvicina alle volontarie di Arischiogatti e porge una moneta da due euro. Attraversa la strada, raccoglie le sue poche cose, si ferma un attimo e quindi riattraversa la strada con in mano un sacchetto. Ci sono le monete raccolte nella giornata. «Tenetele per i vostri mici. E’ tutto quel che ho guadagnato oggi. Adesso vado a prendere il treno per Bergamo: a casa mi aspettano i miei tre gatti» e scompare prima che gli si possa chiedere il nome.