Cremona, 12 agosto 2017 - Diocesi e Comune di Cremona insieme per il restauro delle opere del Genovesino. La mostra del Genovesino, che aprirà il prossimo 6 ottobre al Museo Civico di Cremona, è occasione per recuperare diverse opere con il finanziamento del Comune e della Diocesi di Cremona, di Luigi Miradori che, al termine degli interventi, saranno esposte nel percorso espositivo dal titolo “Genovesino. Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona”. La rassegna è organizzata dal Comune di Cremona in occasione delle Celebrazioni Monteverdiane 2017.

Al termine della mostra che chiuderà il 6 gennaio 2018, i quadri, valorizzati da questi interventi e dall’esposizione, torneranno nei loro luoghi d’origine. Si tratta di opere di proprietà ecclesiastica provenienti dalla chiesa di Ss. Marcellino e Pietro in Cremona, dalla chiesa di S. Siro di Soresina, dalla chiesa di S, Giorgio di Casalbuttano e dal Museo del Seminario Vescovile, per le quali è stata fondamentale la disponibilità e la collaborazione della Diocesi, dell’incaricato diocesano dell’Ufficio Beni culturali ecclesiastici, don Gianluca Gaiardi, e dei parroci delle chiese proprietarie. I restauri sono seguiti dall’ispettore incaricato della Sovrintendenza archeologica, belle arti e paesaggio per le Provincie di Cremona, Lodi e Mantova, Angelo Loda, e dai curatori della mostra Francesco Frangi, Valerio Guazzoni e Marco Tanzi.