Cremona, 7 ottobre 2017 - Via libera della Commissione consiliare Ambiente, presieduta dalla consigliera comunale Francesca Pontiggia, al Bilancio ambientale consuntivo 2016 e al Bilancio ambientale preventivo 2017 del Comune. Ora i due documenti passano al Consiglio Comunale, che si terrà entro la fine del mese, per l'approvazione. Il Bilancio ambientale, strumento ormai consolidato dal 2015, è caratterizzato da 8 macroaree: verde urbano e sistemi naturali; mobilità sostenibile; sviluppo urbano sostenibile; acque; rifiuti; energia ed emissioni che possono alterare il clima; informazione, educazione e partecipazione; ambiente e salute, gestione ambientale e acquisti verdi, fauna urbana.Sono 32 i parametri che misurano le azioni adottate dall'Amministrazione nell'ambito dell'attività di programmazione delle politiche di sviluppo della città, dando la possibilità di comprendere meglio la realtà ambientale del territorio comunale, i risultati conseguiti con le azioni messe in campo e gli obiettivi futuri.

“Continuare a rendere conto delle azioni intraprese in tanti settori, andare verso la sostenibilità e cercare di migliorare il più possibile i nostri interventi - ha sottolineato l'Assessore all'Ambiente e alla Mobilità Alessia Manfredini illustrando ai consiglieri i contenuti della documentazione loro sottoposta - è lo scopo che ci siamo prefissi”. “Il Bilancio consuntivo 2016 restituisce, come avvenuto negli anni scorsi, una fotografia concreta delle attività messe in campo dall'Amministrazione e dei progetti che maturati e portati a termine”, ha aggiunto l'Assessore. Da evidenziare, rispetto al 2016, i risultati positivi per quanto riguarda la riqualificazione di parchi pubblici e aree verdi e, più in generale i sistemi naturali: 804 i nuovi alberi messi a dimora, 212 le ceppaie rimosse lungo i cigli delle strade. Altro aspetto rilevante i contributi erogati a seguito della partecipazione al Bando “Connessione Ecologica” di Fondazione Cariplo (le aree in città interessate da questo stanziamento sono 5, tutte incluse nel perimetro del Parco Sovracomunale del Po e del Morbasco: via Acquaviva, area ex Polveriera, via Sacco e Vanzetti, via Massarotti e via Lugo).