Milano / Bergamo / Brescia / Como / Cremona / Lecco / Legnano / Lodi / Monza Brianza / Mantova / Pavia / Martesana / Rho / Sesto / Sud-Milano / Sondrio / Varese

Don Ivan, l'ultimo abbraccio "Ha capito il mistero della vita"

L'omelia del vescovo di Carpi ai funerali

Applausi per don Ivan Martini, il parroco cremonese di Rovereto di Novi rimasto sepolto dal crollo della sua parrocchia, dopo la scossa di martedi’ 29 maggio. Sulla bara una tonaca bianca e una stola bianca bordata di rosso

I funerali di don Ivan
I funerali di don Ivan

Carpi (Modena), 4 giugno 2012 - Commozione e applausi. In quseto modo è stato accolto il feretro di don Ivan Martini, il sacerdote di Cremona morto a causa del crollo della chiesa di Rovereto Novi, per colpa del terremoto di martedì 29 maggio. La bara, arrivata alla chiesa di Quartirolo di Carpi, e’ adagiata una tonaca bianca, una stola bianca bordata di rosso.
 

In tanti sono giunti per il funerale di don Ivan: sia dal Modenese, sia dal Cremonese (giunti in pullman) di cui era originario. Le esequie, cui prendono parte diiversi parroci delle diocesi di Cremona e Modena, sono concelebrate dal vescovo di Carpi, Francesco Cavina, da quello di Cremona, Dante Lanfranconi oltre che dal vescovo emerito di Carpi, Elio Tinti, da quello di Modena Antonio Lanfranchi e da quello di Cesena, Douglas Regattieri. Con loro anche il parroco di Quartirolo di Carpi, don Fabio Barbieri, che proprio ieri ha preso possesso della chiesa carpigiana.

Corone di fiori sono state inviate dal Presidente della Repubblica giorgio Napolitano e dal Presidente del Consiglio Mario Monti. Le corone sono state portate in chiesa da carabinieri in alta uniforme.

L'OMELIA DEL VESCOVO CAVINA

‘’Don Ivan aveva capito molto bene il mistero della morte e della vita spiegato da Cristo. Come testimone di Gesu’ ha cercato di camminare a fianco della sua gente, asciugando lacrime e dolore, rianimando la speranza, dando dignita’ ai poveri e agli ultimi. Ha portato la buona novella della pace per mezzo di Gesu’ Cristo che e’ il Signore’’. Cosi’ il vescovo di Carpi, monsignor Francesco Cavina, ha ricordato in uno stralcio della sua omelia funebre don Ivan Martini. L’omelia di monsignor Cavina ha fatto seguito alla lettura del vangelo di Marco, in particolare del brano sulla passione e morte di Cristo in cui, Gesu’ sulla croce, invoca il suo ‘’Dio mio, Dio mio, perche’ mi hai abbandonato?’’.


IL TERREMOTO DEL 3 GIUGNO

FOTO Novi, crolla la torre dell'orologio

VIDEO Il racconto dei pompieri e le testimonianze della gente

L'ANALISI Il sismologo: "Le scosse dureranno a lungo"

LE REAZIONI Il sindaco di Novi: "Noi restiamo in piedi"

SU TWITTER I commenti di Ligabue e Laura Pausini

Condividi l'articolo
comments powered by Disqus
video cremona
Trova aziende e professionisti
Powered by ProntoImprese

  • Notizie Locali
  • il Resto del Carlino:
  • La Nazione
  • Il Giorno
  • Blog
Copyright © 2013 MONRIF NET S.r.l. - Dati societari - P.Iva 12741650159, a company of MONRIF GROUP