Como, 1 settembre 2017 - Marco Cecchinato, testa di serie numero 1 del Challenger Atp “Città di Como” trofeo “Intesa Sanpaolo”, prosegue spedito nella sua marcia vittoriosa. Ad arrendersi oggi è stato il tedesco Oscar Otte, testa di serie numero 7, in un match in cui il divario è apparso molto netto.

Cecchinato ha vinto in 58 minuti con il punteggio di 6-3 6-2. In totale, in tre turni di tabellone, il tennista azzurro ha perso appena 10 giochi, rimanendo in campo per 3 ore e 2 minuti. Basti pensare che il suo avversario di domani in semifinale, il serbo Filip Krajinovic, solo oggi per battere 6-7 6-2 6-3 Gastao Elias ha giocato per 2 ore e 30 minuti.
Nemmeno le condizioni particolari di oggi (il vento forte dopo la pioggia del mattino) hanno creato problemi a Cechinato: “Si il vento era fastidioso ma è andata bene”, ha poi commentato con un sorriso scivolando nello spogliatoio per la doccia.

Già, perché la giornata dei quarti di finale sulla terra rossa di Villa Olmo si era aperta con un temporale che ha letteralmente allagato la città e i campi del Tennis Como. I match – in origine in calendario alle 11.30 – sono stati prima spostati alle 13, poi alle 15. E il protagonista, una volta dato il via alle danze, è stato proprio il vento (freddo) che in precedenza aveva dato una mano agli organizzatori spazzando le nuvole.

Giornata che ha anche sancito la caduta del campione uscente, il francese Kenny De Schepper, battuto dal portoghese Pedro Sousa che anche contro il transalpino ha confermato le buone cose mostrate nel turno precedente contro Andrea Arnaboldi.

La giornata ha però lasciato l’amaro in bocca agli appassionati italiani. Nel match della serata infatti, Matteo Donati è stato a un game (per di più al servizio) dalla semifinale. Ma proprio quando la palla pesava il doppio per l’importanza della posta in palio, è arrivato il passaggio a vuoto che ha rimesso in corsa il francesino Corentin Moutet. Al 18enne talento transalpino non è parso vero di poter tornare in partita, impattare il contro sei set (6-3 il primo per Donati, 7-5 il secondo per Moutet) e volare fino al 5-0 nel terzo parziale. Ma il tennis è uno sport strano: l’azzurro è risalito fino al 5-3 e due palle break per il 5-4 (15-40), ma di nuovo il vento è cambiato e al traguardo (6-3) è arrivato prima Moutet.

La giornata di domani si aprirà con la finale del torneo di doppio tra Aliaksandr Bury (Bielorussia)-Kevin Krawietz (Germania) contro Sander Arends (Olanda)-Antonio Sancic (Croazia) in calendario alle 14. A seguire, non prima delle 16, le due semifinali di singolare.

RISULTATI
Quarti di finale: Marco Cecchinato (Ita, 1) b. Oscar Otte (Ger, 7) 6-3 6-2, Filip Krajinovic (Srb, 3) b. Gastao Elias (Por) 6-7 6-2 6-3, Pedro Sousa (Por, 4) b. Kenny De Schepper (Fra, 8) 6-3 6-4, Corentin Moutet (Fra, Q) b. Matteo Donati (Ita, Wc) 3-6 7-5 6-3