Inverigo, 29 dicembre 2017 – Sono stati arrestati con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale e di interruzione di pubblico servizio, al termine di una discussione per il mancato possesso del biglietto del treno. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cantù sono intervenuti ieri pomeriggio a in Inverigo alla Stazione di Trenord, dove hanno bloccato due nigeriani richiedenti asilo, rispettivamente di 24 e 25 anni, domiciliati nella struttura di accoglienza della cooperativa Versoprobo di Tornaco, provincia di Novara. I carabinieri sono intervenuti in ausilio della Polizia Locale di Inverigo: gli agenti hanno infatti dichiarato di essere stati minacciati dai due arrestatu che, poco prima, erano stati sorpresi dal capo-treno del convoglio Trenord 756 della tratta Milano-Asso, senza biglietto, e si erano rifiutati di fornire le proprie generalità. All’arrivo die carabinieri, e due avrebbero opposto resistenza, con minacce e spintoni, per sottrarsi alle operazioni di identificazione. Tuttavia a causa della prolungata in stazione a Inverigo, il treno è stato soppresso dalla direzione Trenord. Questa mattina sono stati processati, con udienza rinviata e scarcerazione con obbligo di firma.