Como, 13 settembre 2017 - Gli agenti della polizia municipale di Como gli avevano messo gli occhi addosso da tempo e alla fine sono riusciti a far scattare la trappola. Così ieri è finito in manette un venticinquenne residente in città, a Tavernola, con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

La sua attività illecita è stata dimostrata nel corso di numerosi pedinamenti culminati nella perquisizione della sua abitazione dove sono stati rinvenuti 1,2 chili di droga tra hascisc, marijuana e anfetamine. L'interessato è stato messo a disposizione dell'autorità giudiziaria ed è stato portato in carcere al Bassone.