Cantù, 26 dicembre 2017 – Era già finito in cella a fine settembre per un episodio identico, ma l’uomo, un dominicano di 25 anni residente a Cantù, ha voluto tornarci, scegliendo il giorno di Natale. Così ieri sera ha aggredito i carabinieri del Radiomobile di Cantù, intervenuti in via Corbetta durante una lite. Il giovane, in evidente stato di alterazione dovuto probabilmente all’uso di alcol, all’arrivo della pattuglia ha cercato di defilarsi e sottrarsi al controllo. Quando i militari si sono avvicinati per perquisirlo, li ha colpiti con violenti spintoni. In pochi secondi è stato immobilizzato dai carabinieri che lo hanno dichiarato in arresto per i reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Portato in cella nella caserma della Compagnia di Cantù, domani mattina sarà processato per direttissimo. Lo scorso 30 settembre il venticinquenne era già stato arrestato per lo stesso reato. Nella circostanza, il giudice del Tribunale di Como lo aveva condannato a quattro mesi di reclusione, rimettendolo in libertà con la sospensione condizionale.