Como, 17 marzo 2017 - Lavori nelle case, scuole e strade. Queste le priorità contenute nel Bilancio per l’anno 2017. Il documento, presentato dall’assessore Paolo Frisoni, è stato approvato dalla giunta oggi e approderà ora in consiglio comunale. Le entrate previste sono pari a 160 milioni di euro, restano invariate le aliquote delle imposte che ammontano a 56 milioni. “Fortunatamente quest’anno il bilancio ha una scadenza ravvicinata al 31 marzo - commenta Frisoni - E’ anzi auspicabile che in futuro sia anticipato al 31 dicembre dell’anno precedente in modo che gli investimenti soprattutto in conto capitale possano poi realizzarsi nel corso dell’anno”.

“Avere un bilancio approvato - prosegue Frisoni - consentirà alla futura amministrazione di poter esercitare immediatamente le sue funzioni”. “Accanto alle attività di ascolto e intervento per andare incontro alle necessità segnalate dai cittadini - aggiunge l’assessore Daniela Gerosa - proseguiranno i lavori nei tre comparti da noi individuati come principali, ossia case, scuole, strade. A questi si affiancano Villa Olmo e i giardini a lago con cantieri che guardano al futuro della città e offriranno nuove opportunità di sviluppo a tutto il territorio”.

Come detto le priorità per quanto riguarda gli investimenti in conto capitale prevedono lavori di ristrutturazione e recupero delle case comunali, interventi nelle scuole, interventi nel campo della mobilità. Tra gli investimenti sono da segnalare 940mila euro per le scuole, due milioni e 800mila euro per interventi sugli edifici di proprietà comunale (compresi musei, biblioteca, mercato, cimiteri) di cui per le case comunali un milione e 235mila euro, 723mila euro per la sostituzione delle caldaie nell’ambito dell’appalto calore, la prosecuzione dell’intervento su Villa Olmo (880mila euro), un milione di euro per interventi legati al settore Reti (dissesti idrogeologici, espurgo sacche, torrenti e rogge, fognatura nera, tombinature, rinforzo della soletta del Cosia, manutenzione fontane), 320mila euro il finanziamento per l’intervento al Centro Diurno Disabili di via Del Doss, tre milioni e 227mila euro il finanziamento per il settore Strade (asfalti, manutenzione semafori e orologi, illuminazione pubblica, marciapiedi, segnaletica, eliminazione barriere architettoniche, sottopassi, manutenzione pavimentazioni lapidee del centro storico, rifacimento del ponte carrabile in via Borgomainerio, a Camnago Volta e un intervento per la segnaletica dei sentieri verso Brunate e verso la Spina Verde).

Sono stati stanziati 1 milione e 421mila euro il finanziamento per il settore Mobilità (interventi di moderazione del traffico e di mobilità sostenibile e 950mila euro per la nuova stazione di interscambio Albate-Camerlata e il nuovo parcheggio per i pendolari), 990mila euro per il settore Giardini (rifacimento impianti di irrigazione, ripiantumazioni, arredi e la riqualificazione dei giardini a lago che sarà effettuata in tre lotti), 556mila euro per il settore Ambiente (comprensivi della conclusione della bonifica dell’area Ticosa. Per quanto riguarda poi i servizi, ammonta a 18milioni di euro lo stanziamento per il settore Politiche Sociali che comprende interventi per persone in difficoltà, anziani, disabili e minori.