Anzano del Parco (Como), 23 settembre 2017 - Nel pomeriggio era stato dal concessionario a ritirare l’ultimo regalo di papà: una minicar nuova fiammante alla guida della quale ieri sera si è schiantato a pochi chilometri da casa, lungo la statale Como-Bergamo di fronte al centro commerciale che si trova all’ingresso del paese. Ora lotta tra la vita e la morte un quindicenne di Inverigo protagonista di uno scontro frontale avvenuto poco prima delle 21, quando la sua piccola auto ha invaso la corsia opposta schiantandosi contro un grosso Suv Jaguar che procedeva verso Lecco.

Tutto è avvenuto in pochi istanti e l’automobilista del Suv, ancora sotto choc mentre spiegava l’accaduto ai primi soccorritori, ha raccontato di esserselo trovato di fronte mentre si immetteva nel lungo rettilineo subito dopo la rotatoria di fronte al supermercato. La minicar si è letteralmente accartocciata su se stessa, disintegrata dall’urto con l’auto di grossa cilindrata.

Le condizioni del quindicenne sono apparse immediatamente gravissime, rianimato più volte sul posto dai medici della Croce Rossa di Lipomo e di Cantù il ragazzo è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna dov’è ricoverato nel reparto di terapia intensiva. Bloccata in entrambe le direzioni di marcia fino all’arrivo dei vigili del fuoco la statale, che è stata riaperta solo al termine dei rilievi compiuti dai carabinieri di Cantù. Sull’asfalto non c’erano segni di frenata, forse il ragazzo non si è neppure accorto di aver invaso la corsia opposta impegnato com’era a scoprire i segreti di quel piccolo bolide che era il suo primo regalo «da grande».