Albese con Cassano (Como), 9 agosto 2017 - Ancora qualche settimana e poi la Como-Lecco si trasformerà in un cantiere all’altezza dei due incroci di Albese con Cassano dove i semafori andranno in pensione a favore di due rotatorie. Un intervento atteso da anni in paese, ma andato a gara solo l’inverno scorso, dopo che 176 imprese avevano presentato una richiesta d’interessamento a Villa Saporiti.

Alla fine ad essere invitate alla gara sono state solo una trentina, che per aggiudicarsi l’opera hanno presentato anche ribassi del 27% rispetto agli 800mila euro messi a disposizione da Comune e Villa Saporiti. Alla fine a vincere è stata la Filippi Palmino Srl di Costa Volpino, in provincia di Bergamo, con un ribasso del 14,11%. Ad essere interessato dai lavori sarà un tratto di statale lungo un paio di chilometri, dall’incrocio con via per Montorfano a quello con via Repubblica, nel passato anche recente teatro di gravi incidenti proprio a causa dei due semafori che di giorno, specie negli orari di punta, rendono un calvario il rientro a casa per i pendolari e di notte non sono in grado di garantire la sicurezza. Per Comune e provincia meglio le rotatorie, anche se ci sono voluti quasi dieci anni per arrivare all’approvazione definitiva del progetto e poi all’appalto. Adesso che i lavori sono stati finalmente assegnati l’obiettivo è di concludere l’opera entro la primavera prossima. All’incrocio di via per Mortorfano verrà realizzata la più grande delle due rotatorie, che raggiungerà un diametro di 32 metri, mentre la seconda sarà più piccola e di forma ellittica, con un’ampiezza non superiore ai 18 metri.

Oltre alle due rotatorie verrà realizzato un attraversamento ciclopedonale protetto fino a via per Montorfano, mentre verranno eliminate le svolte a destra in corrispondenza delle vie Pellico, per Alzate, Raffaello, Montella e Roncaldier. Per tutta la durata dei lavori verrà creata una viabilità alternativa, per deviare le auto all’altezza dei cantieri, lungo la via interna al paese che correre parallela alla statale. Si mettano in cuore in pace gli automobilisti, alla fine non saranno eliminati tutti i semafori lungo la Como-Lecco, continueranno infatti a funzionale gli attraversamenti pedonali all’altezza di via Montello e via per Alzate, dove biciclette e passanti potranno continuare a passare in sicurezza da una parte all’altra del paese interrompendo, momentaneamente, il transito delle auto.