Tremezzina, 6 luglio 2017 - Si terrà venerdì 7 luglio alle 17.30 a Villa Carlotta in Tremezzina la presentazione al pubblico della prima edizione del Festival LacMus alla presenza del sindaco Mauro Guerra, del direttore artistico del festival Maestro Paolo Bressan e di Roberta Bernasconi dell’associazione Ars Aeterna. Durante l’incontro verranno presentati gli appuntamenti del festival, che si aprirà domenica 9 luglio per proseguire fino al 16 luglio tra Villa del Balbianello a Lenno, Villa Carlotta a Tremezzo e le chiese di Santo Stefano a Lenno e del Sacro Monte di Ossuccio. In programma quattro concerti e un evento speciale, la Greenway musicale del Lario. Il festival è stato ideato e voluto da Louis Lortie, pianista franco-canadese di fama internazionale, e dal direttore d’orchestra Paolo Bressan. Il concerto di apertura, domenica 9 luglio alle 18, sarà una meditazione musicale nel Santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio, patrimonio dell’umanità dell’Unesco. L’affascinante soprano bavarese Christiane Karg proporrà un itinerario nel mondo del Lied, affiancata dal violinista francese Augustin Dumay. Alla tastiera del pianoforte si alterneranno i due ideatori del Festival, Lortie e Bressan. Il secondo concerto, giovedì 13 luglio alle 21, sarà incentrato sul tardo romanticismo e vedrà come magica location Villa Carlotta a Tremezzo. Qui Johannes Brahms soggiornò, e qui risuoneranno – nel 120esimo anniversario della sua morte - le note del suo Quintetto per pianoforte e archi. Tra i protagonisti della serata ritroveremo Augustin Dumay e Louis Lortie. I giovani artisti della Cappella Musicale Regina Elisabetta del Belgio saranno al centro del terzo concerto, venerdì 14 luglio alle 19 presso Villa del Balbianello a Lenno, in uno spumeggiante ed esplosivo Hommage à la France, nel giorno della festa nazionale che ricorda la presa della Bastiglia. Un’estatica esperienza per i sensi sarà la Greenway musicale in programma sabato 15 luglio a partire dalle 17: il suggestivo itinerario sonoro avrà inizio a Villa Balbiano, per poi toccare la Casa d’arte Brenna-Tosatto in Piazza Campidoglio, lo studio del pianista Louis Lortie, la scalinata a lago di Villa Monastero e terminare a Villa del Balbianello. Il grande violinista italiano Giuliano Carmignola chiuderà il Festival domenica 16 luglio alle 19 presso il Grand Hotel di Tremezzo insieme all’Accademia dell’Annunciata, con un programma interamente dedicato a Vivaldi. Concerto del 9 luglio: ingresso libero, dal 13 al 16 luglio ingresso 20/30 euro. Info www.lacmusfestival.com