Como, 15 maggio 2016 - Clamoroso e inatteso risultato al Sinigaglia: il Como già retrocesso travolge lo Spezia a caccia dei playoff e si congeda dal pubblico lariano con un poker ai danni dei liguri. Eppure, si parte con uno Spezia arrembante che dopo 40'' colpisce una traversa con un bel sinistro di Sciaudone e 10' dopo un rasoterra di Situm sfiora il palo. Poi accade l'imprevedibile. Al 20' Ganz insacca con un destro dal limite dell'area: il pallone entra in porta dopo una deviazione di Chichizola. Il Como guadagna metri e coraggio e dopo un'occasione per Barella va in rete Giosa che irrompe in area e di testa supera il portiere avversario. Passano solo 4' e al 37' il Como va avanti di tre gol: Ganz controlla un pallone in area e segna di destro dopo una deviazione di Migliore.

Intorno al cambio di campo occasioni per Calaiò e Catellani, ma lo Spezia non passa. L'incredibile poker viene servito al 59' quando Bessa suggerisce un bel pallone di tacco per Madonna su contropiede con l'attaccante che trafigge Chichizola di sinistro. Allo Spezia restano solo 30' per riuscire nell'impresa ma non raggiunge nemmeno il gol della bandiera e così il risultato resta fissato sul 4-0.