Brescia, 7 ottobre 2017 - Debutto casalingo tutt'altro che semplice per la Germani Brescia. La formazione di coach Andrea Diana domani pomeriggio, palla a due alle 17, affronta la Sidigas Avellino nella prima stagionale davanti al pubblico amico del PalaGeorge. Dopo il successo contro Pesaro nella prima giornata, la Leonessa va a caaccia della seconda affermazione in campionato. Non sarà semplice visto che gli irpini hanno allestito una squadra pronta a fare bene in Italia e in Europa.

Nella Germani torna a disposizione il capitano David Moss ai box da oltre un mese per un problema alla gamba.« Il ritmo che abbiamo avuto domenica scorsa non ci potrà rendere competitivi contro Avellino  - ammette il tecnico di Brescia, Andrea Diana - Dobbiamo essere più continui nel corso di tutta la partita». Avellino è una squadra zeppa di ottimi giocatori, dall'ex Venezia Filloy a Hamady Ndiaye che ha un passato con Sacramento in Nba per arrivare a Kyrylo Fesenko. Per Diana il giocatore da tenere d'occhio è però un altro. «Temo Marteen Leunen (statunitese classe 1985 con un passato a Cantù), che è un vero playmaker aggiunto - ricorda Diana - Considerato l’equilibrio che riesce a dare alla sua squadra, uno dei punti chiave del match sarà proprio la marcatura su di lui».