Brescia, 2 ottobre 2017 - Feralpi Salò e Pordenone si annullano a vicenda e l'atteso recupero finisce con uno 0-0 che non accontenta la voglia di scalare la classifica dei padroni di casa e toglie lo scettro del primo posto ai friulani.

L'incontro si dimostra subito molto equilibrato. Le due contendenti si studiano e cercano di non offrire spazi ai rivali. Il primo affondo è di marca gardesana, con Staiti e Vitofrancesco che al 12' duettano al limite dell'area friulana, ma il tiro-cross finale si rivela imprendibile per gli attaccanti locali. Col passare dei minuti i neroverdi avanzano il raggio della propria azione. Prima Ciurria e poi Sainz-Masa tentano la conclusione, ma Caglioni non si lascia sorprendere. Al 28' brivido per la difesa dei Ramarri. Dettori batte un insidioso calcio di punizione dalla tre quarti e costringe Perilli ad una difficile respinta. La replica del Pordenone si concretizza al 36', quando Buratto pennella un invitante cross al centro dell'area gardesana. Staiti alza il braccio e per l'arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si porta Burrai, ma Caglioni lo ipnotizza e salva la sua porta. Prima dell'intervallo tenta la via del gol Guerra, capocannoniere dei gardesani, ma la sua botta si perde alta sopra la traversa.

La ripresa si apre sulla stessa falsariga. Le due contendenti cercano lo spunto in grado di fare la differenza, ma nonostante la volontà profusa e le conclusioni di Sainz-Masa, Ferretti ed Emerson il punteggio rimane sul nulla di fatto sino al 90', quando l'arbitro sancisce un pareggio sostanzialmente giusto che però non appaga fino in fondo le ambizioni delle due contendenti.

Feralpi Salò-Pordenone 0-0 (0-0)

Feralpi Salò (3-5-2): Caglioni 7; Ranellucci 6, Emerson 6,5, Paolo Marchi 6 (20’ st Magnino 6); Vitofrancesco 6,5 (35’ st Luca Parodi n.g.), Staiti 6,5, Capodaglio 6, Dettori 6 (20’ st Voltan 6), Martin 6; Guerra 6 (35’ st Mattia Marchi n.g.), Jawo 6 (29’ st Ferretti 6). A disposizione: Livieri; Luche; Gamarra; Alcibiade; Boldini; Turano; Marchetti. All: Michele Serena.
Pordenone (4-3-3): Perilli 6,5; Formiconi 6,5, Stefani 6,5, Bassoli 6 (43’ st Giulio Parodi n.g.), De Agostini 6,5; Misuraca 6, Burrai 6, Buratto 6,5; Ciurria 6 (22’ st Martignago 6), Sainz-Masa 6,5 (43’ st Raffini n.g.), Gerardi 6. A disposizione: Zommers; Lulli; Berrettoni; Pellegrini; Silvestro; Nunzella; Magnaghi. All: Leonardo Colucci.
Arbitro: Andrea Giuseppe Zanonato di Vicenza 6.
Reti: ---.
Note: ammoniti: Formiconi; Staiti; Gerardi; Jawo; Dettori – angoli: 9-4 per il Pordenone - recupero: 0 e 3’ – spettatori: 800 circa.