Brescia, 1 ottobre 2017 - La Germani Brescia debutta in campionato con una vittoria. La formazione di coach Andrea Diana espugna Pesaro vincendo 70-73. La Leonessa ha faticato davvero tanto prima di trovare i meccanismi giusti che le hanno permesso di scardinare la formazione marchigiana. Dopo un primo quarto di grande sofferenza, la Germani piano piano ha rialzato la testa, ma solo nella terza frazione è riuscita a raggiungere la parità. Negli ultimi dieci minuti, trascinata da Lee Moore (20 punti per lui più 4 assist e tre palla recuperate), la squadra bresciana ha finalmente trovato il modo per portarsi in vantaggio e ad avere la meglio sugli avversari a cui non è bastata la grande prestazione di Dallas Moore che ha chiuso i suoi 38 minuti di partita con 20 punti e il 50% al tiro da tre con 5 bombe messe a segno.

"Sapevamo che Pesaro in modo aggressivo e, complice un approccio sbagliato da parte nostro ci hanno creato dei problemi - osserva Andrea Diana, coach della Germani-  È stata una partita con alti e bassi. Piano piano abbiamo trovato la giusta confidenza e l’esperienza ci ha portato a prendere questi due punti importantissimi: lo scorso anno questa partita l’avevamo persa, questa volta abbiamo gestito al meglio il finale".

 

VL PESARO-GERMANI BRESCIA 70-73 (26-17, 40-36; 55-52)
Pesaro: Ancellotti 2, Ceron 18, Bertone 5, D.Moore 20, Serpilli 2, Monaldi 6, Omogbo 10, Mika 7. Ne: Morgillo, Solazzi, Bocconcelli, Crescenzi. Allenatore: Leka
Brescia: L.Moore 17, Landry 16, Sacchetti 11, Hunt 6, L.Vitali 11, Bushati 2, Traini 2, M. Vitali 8, Fall. Ne: Veronesi. Allenatore: Diana
Note. Tiri da 2: Pesaro 14/37, Brescia 13/34. Tiri da 3: Pesaro 11/30, Brescia 9/25. Tiri liberi: Pesaro 9/15, Brescia 20/23.