Brescia, 12 marzo 2017 - Anna e Camilla. Orgoglio italiano e ancor prima orgoglio bresciano. Sono native della Leonessa d’Italia due delle atlete che da lunedì nel corso dei CaSTA, sfideranno colleghe e colleghi militari provenienti da 11 nazioni, Italia compresa. Anna Moraschetti (foto in alto),, 31 anni, in forza alla caserma Tonolini al Passo del Tonale, è la tre volte campione italiano di sci alpinismo. Camilla Faustini (foto a destra), 21 anni, in forza al VII Reggimento Alpini a Belluno, è una delle promesse delle sport in mimetica. Camuna la prima, sebina la seconda, le due non solo sono colleghe, ma sono amiche unite da tre passioni: la montagna, l’Esercito Italiano e la Patria. 

CAMILLA FAUSTINI«Sin da bambina ho sognato di fare l’Alpino- spiega il Primo Caporale Moraschetti- sono figlia di Alpino e nipote di Alpino, inoltre sono cresciuta a Grevo di Cedegolo, in mezzo alle montagne. Quando vedevo i militari in servizio sulle nostre piste da sci sognavo di diventare come loro. Mi sono arruolata a 22 anni e ora sono in servizio effettivo”. Anna si allena almeno un’ora al giorno. “Le prove dei CaSTA sono dure- spiega- l’allenamento è fondamentale, così come una rigorosa disciplina”. Le giornate sono lunghe, fatte di lavoro e allenamenti. “Questo è ciò che amo- dice Anna Moraschetti- e dunque lo faccio con gioia. L’Esercito non è solo un lavoro. E’ passione e abnegazione”.

Gli stessi valori di Anna Moraschetti sono condivisi dall’Alpino Camilla Faustini di Iseo, arruolata da due anni nella Julia. “Ho scelto di diventare militare perché amo la montagna e perché credo profondamente nel lavoro che svolgo- sottolinea Faustini- e che spero di fare per il resto della mia vita. Sono un alpino in goni momento della mia giornata. Ho iniziato ad andare in montagna quando ero una bambina, con i miei genitori e con il Cai. Ho iniziato come scalatrice, poi grazie all’Esercito Italiano e alla Julia ho imparato a sciare”.

A rappresentare Brescia non ci saranno solo Anna e Camilla ma anche altri atleti e alcuni sponsor tecnici di capitale importanza ovvero Beretta di Gardone Valtrompia per le armi, Pezco di Adro per l’equipaggiamento tecnico e Mico Sport di Brescia per l’abbigliamento tecnico- La cerimonia di apertura dei CaSTA, a cui è prevista la partecipazione delle massime Autorità civili e militari, inizierà questo lunedì alle 15.30, preceduta dalla sfilata degli atleti per le vie di San Candido in Trentino Alto Adige e da un carosello musicale della fanfara della Brigata Alpina Julia. Il Capo di Stato Maggiore della Difesa: Generale Claudio Graziano e il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico, presenzieranno alla cerimonia. Da martedì cominceranno le gare che coinvolgeranno 1500 soldati.