Brescia, 12 settembre 2017 - Il Brescia Photo festival ha catalizzato 40.457 visitatori. Il 3 settembre si è abbassato il sipario sulla prima edizione della rassegna debuttata il 3 marzo e che ha portato a Santa Giulia e al Ma.Co.f gli scatti dei grandi reporter, con le rassegne «Leggere» di Steve McCurry (prorogata fino al 1°ottobre, ndr) e «Magnum's First, Magnum», oltre a mostre collaterali, eventi, conferenze, film. A Santa Giulia sono stati staccati 31.466 biglietti (4.871 omaggi) e al Ma.Co.f 4.628 (461 gratis), con un picco di 8.701 presenze in agosto. Solo gli incontri con i protagonisti hanno richiamato mille persone (McCurry è stato ascoltato da 700, oltre ai 4mila connessi di Facebook) un altro migliaio le attività con le scuole, 300 le visite guidate, 463 i film a tema.

E ancora: il «Giardino dell'Eden», l'arena estiva organizzata in Castello, ha messo sul piatto 39 film visti da 6.603 spettatori, ma anche eventi collaterali, 1450 partecipanti. «E' una scommessa vinta» assicura Luigi Maria De Corato, Fondazione Brescia Musei, al lavoro per il prossimo festival. Per l'assessore in Loggia alla Cultura Laura Castelletti «premia la capacità di fare rete e di valorizzare il patrimonio». E il sindaco Emilio Del Bono: «Brescia fa grandi passi all'insegna della riqualificazione di spazi di cultura e della scelta di contenuti innovativi».