Serle (Brescia), 13 settembre 2017 -  È cominciato davanti alla Corte d'Assise di Brescia il processo a carico di Mirko Franzoni, accusato di omicidio volontario per aver ucciso un ladro che il 14 dicembre 2013 era entrato nella sua casa a Serle, nel Bresciano.

Franzoni cercò il malvivente per oltre un'ora lungo le vie del paese e quando i due si incrociarono nacque una colluttazione finita con un colpo di fucile ravvicinato che uccise il 26enne albanese Eduard Ndoj. Per la procura si è trattato di omicidio volontario mentre l'imputato ha sempre sostenuto che il colpo era partito accidentalmente. Sette le parti civili che si sono costituite questa mattina, mercoledì 13 settembre. Franzoni era stato rinviato a giudizio dal gup del tribunale di Brescia il 18 maggio scorso.