Brescia, 10 novembre 2017 - Sequestrati a Ospitaletto, nel Bresciano, 60 kg di hashish e 800 grammi di cocaina. Inoltre, la polizia ha arrestato un 44enne italiano incensurato e accusato di detenzione a fini di spaccio. "Sono un architetto e a causa delle difficoltà economiche ho iniziato a spacciare", si è giustificato l'uomo con gli agenti al momento dell'arresto.

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Brescia, sono state avviate a seguito di alcune segnalazioni anonime che riferivano di strani movimenti all'interno dei garage di un elegante condominio della cittadina della Franciacorta. Durante
gli appostamenti era stata individuata un'auto intestata ad un nord africano, non residente in quel palazzo, che dopo essere scesa nei sotterranei del condominio, era uscita pochi minuti dopo. Alla guida della vettura c'era un italiano. Fra i sedili erano nascosti cinque chili di hashish. La Polizia ha quindi scoperto un box nella disponibilità dell'uomo, al cui interno sono stati sequestrati altri 55 kg di hashish - in parte costituiti da ovuli di resina - e 8 etti di cocaina.