Roncadelle (Brescia), 20 marzo 2017 - Prima dà in escandescenze in casa, costringendo la madre a rifugiarsi dai vicini; poi, quando arrivano i carabinieri, lancia addosso a un appuntato una ciotola di acido muriatico.

E' quanto successo la notte scorsa intorno alle 3 a Roncadelle dove i carabinieri della stazione di Trenzano hanno arrestato un ragazzo italiano di 29 anni, dopo averlo bloccato con lo spray al peperoncino. Il ragazzo sarebbe rientrato a casa molto alterato dopo aver litigato con il buttafuori del bingo di Roncadelle, dove si era recato con la madre. La donna ha cercato di calmarlo ma i suoi sforzi sono stati vani, anzi: alla fine ha dovuto desistere e riparare dai vicini per sfuggire alla furia del ragazzo. Da qui ha chiamato i carabinieri che, una volta giunti nell'abitazione, sarebbero stati "accolti" dal giovane armato di coltello e acido muriatico. Il liquido corrosivo è stato lanciato contro un militare che è rimasto lievemente ferito alla palpebra. Il ragazzo è stato quindi bloccato e arrestato.