Sulzano (Brescia), 16 giugno 2017 - Due settimane di festa in onore di The Floating Piers e di Christo. Le celebrazioni in onore dell’evento che un anno fa hano portato oltre 1.200.000 persone a Sulzano e Monte Isola si sono aperte oggi. Tra i momenti più attesi c’è stato il montaggio di due panchine “social”, che ricorderanno negli anni a venire quella che è stata l’opera d’arte più vista al mondo nel 2016. Si tratta di due manufatti che portano il logo “#The Floating Piers” ideate dall’estrosa grafica Raffaella Rossi dell’agenzia Segnocreattivo, adottata da Sulzano qualche anno fa. E’ lei che lo scorso anno ha seguito tutta la campagna di comunicazione ideando la cartellonistica, loghi e slogan con il sostegno e l’approvazione della cabina di regia dell’evento. Le panchine sono state posizionate in via Ponta a sulzano, dove il ponte partiva e a Peschiera Maraglio dove arrivava il primo dei tre rami che lo componevano.

Da stamattina entrambi i paesi lacustri sono in fibrillazione. Cartelli sono apparsi per coordinare il traffico, mentre sono state montate le immagini che raccontano la storia del “ponte” e inaugurate mostre a tema. Fino a domenica a Sulzano si svolgerà “The Floating Food”:; un festival dedicato al cibo da strada, mentre sull’isla si cenerà sul lungo lago. L’evento più atteso è lo spettacolo di domenica alle 22.30, che tramite fasci di luci luminose riporterà alla memoria The Floating Piers, che per tre fine settimana ha unito l’isola lacustre più grande dell’Europa alpina alla terra ferma. Da ricordare è che in centro a Sulzano e a Montisola si potrà arrivare coi mezzi pubblici o parcheggiando nella zona dell’uscita di Sulzano della Tangenziale, negli appositi parcheggi. Dalle 18.30 alle 22.30 di domenica 18 si viaggerà gratis sul battello Sulzano-Peschiera Maraglio.