Milano, 8 novembre 2017 - Con l'accusa di aver evaso oltre 4 milioni al fisco, 7 persone sono state denunciate dalla Guardia di Finanza di Brescia nell'ambito dell'operazione 'Ghost Credits', coordinata dalle Procure di Brescia e di Bergamo. Le persone coinvolte erano rappresentanti di fatto e prestanome di tre società del settore edile e di meccanica generale attive nelle province di Bergamo, Brescia e Milano. In particolare, i controlli effettuati hanno evidenziato come le società, "incaricate" prevalentemente di assumere lavoratori, utilizzassero false fatture per crearsi un "bacino" di fittizi crediti Iva e Ires da utilizzare per compensare e quindi non versare gli oneri previdenziali, assistenziali e fiscali riguardanti il personale dipendente. Dopo aver quantificato complessivamente l'imposta evasa in oltre 4 milioni di euro, i finanzieri hanno eseguito sequestri di immobili, autovetture, quote societarie e disponibilità finanziarie nei confronti delle società e degli amministratori indagati.