Brescia, 13 febbraio 2018 - Il graduale evolversi della situazione in casa del Brescia, tra arrabbiature, incontri e ripensamenti, ha posto in particolare una certezza ben precisa. La delicata sfida-salvezza, che nel posticipo di domenica porterà al "Rigamonti" la Ternana, sarà ancora più decisiva per la stagione delle Rondinelle di quanto già non dicano i numeri della classifica. In effetti, proprio dall'esito del confronto tra gli umbri attualmente in zona retrocessione e la squadra biancazzurra, ancora imprigionata nei play out, dipenderà il prosieguo dell'avventura di Roberto Boscaglia sulla panchina bresciana.

Una terza esperienza che nelle ore successive al pareggio in casa della Pro Vercelli è giunta ad un soffio dal concludersi dopo nemmeno un mese, ma che, invece, adesso, salvo nuovi ripensamenti del presidente Massimo Cellino, è destinata a proseguire per lo meno fino a domenica. Un cammino che procede sul filo, che, comunque, è stato rinsaldato, oltre che dalla regolare presenza di Mister Boscaglia e del suo staff agli allenamenti che le Rondinelle hanno ripreso al "San Filippo", anche dall'incontro serale che ha posto uno di fronte all'altro i protagonisti di questa vera e propria telenovela, al termine del quale lo stesso Cellino ha sintetizzato: "C'è stato l'incontro con Boscaglia ed abbiamo chiarito con reciproca soddisfazione. Abbiamo evitato così un grosso incidente che era dovuto semplicemente ad una cattiva comunicazione".

Un'ammissione che, almeno per il momento, ha "rinsaldato" la posizione dell'allenatore siciliano che all'inizio della settimana sembrava non avere più possibilità di proseguire il lavoro iniziato solo a gennaio. Da più parti più parti, in effetti, non solo era stato indicato come imminente l'arrivo a Brescia di un traghettatore, ma era già stato individuato nell'ex cagliaritano Ivo Pulga la figura gradita al presidente Cellino. I due, del resto, hanno già collaborato proprio in rossoblù e questa sembrava la soluzione più accreditata. Un "fantasma" che l'incontro tra lo stesso Cellino e Boscaglia ha allontanato. L'auspicio in casa bresciana è che la sfida-verità con la Ternana contribuisca a cancellare definitivamente tutte le turbolenze di queste ore così frenetiche.