Brescia, 6 novembre 2017 - Il Brescia riprenderà ad allenarsi domani sul terreno del "San Filippo" con il preciso obiettivo di cancellare gli ultimi, beffardi minuti della gara con il Venezia e ritrovare le certezze e la serenità che il sorpasso subito a fil di sirena con i veneti sembra aver messo in discussione. In questo senso le prossime giornate di lavoro serviranno al tecnico Pasquale Marino per decidere se proseguire nella strada che prima del ko interno di sabato ha fruttato le vittorie con Bari e Pescara o se apportare alcuni correttivi al 3-4-2-1 che stava diventando il nuovo "abito ufficiale" delle Rondinelle.

In questo senso, ancora sicure le assenze degli infortunati Meccariello, Cecchin e Dall'Oglio, con gli ultimi due intenti e completare il rispettivo recupero, l'allenatore biancazzurro parte da alcune certezze come quelle fornite in attacco da Caracciolo, sempre più fondamentale per il gruppo, e dalla coppia Martinelli-Bisoli in mezzo al campo. Per il resto proprio l'allenamento settimanale potrà emettere una decisione sulla speranza di trovare una maglia da titolare di Coppolaro e Torregrossa, ma anche di Cattaneo, che fino a questo momento non è mai partito dal 1'.

Mister Marino potrebbe optare per alcune variazioni delle pedine a sua disposizione, mantenendosi comunque fedele al 3-4-2-1 di base ed affidare a questa formazione "corretta" il compito di tornare a fare risultato domenica sull'ostico terreno del Carpi e conquistare così quella iniezione di fiducia che in questo momento serve tantissimo al Brescia.