Brescia, 28 ottobre 2017 - Seconda vittoria consecutiva per un Brescia che sembra avere individuato la via maestra. Le Rondinelle si impongono con un netto 3-0 in casa del Pescara e “assorbono” un pieno di fiducia che può diventare prezioso in chiave futura.

La squadra di Marino, che confermata il 3-4-2-1, parte con decisione dopo soli 2' scaglia con Machin la prima conclusione verso la porta, ma Fiorillo blocca senza problemi la sfera. La formazione dell'ex Zeman cerca di far valere il fattore campo e al 6' Mazzotta e Pettinari offrono il primo brivido agli oltre duecento tifosi ospiti, ma Minelli si salva di piede e il pallone termina a lato. La fase centrale del primo tempo è caratterizzata da un sostanziale equilibrio. La compagine di Marino chiude con attenzione tutti gli spazi davanti a Minelli e solo una sventola dell'ex Benali al 23' desta qualche preoccupazione, ma l'arretrato Caracciolo devia in angolo in scivolata. Il risultato si sblocca al 36', grazie a Machin che trasforma il servizio di Furlan in una saetta che si insacca alle spalle dell'incolpevole Fiorillo. Gli abruzzesi cercano di reagire, ma il Brescia, sulle ali dell'entusiasmo per il vantaggio, ribattono colpo su colpo. La situazione rimane in bilico sino al 18' della ripresa, quando ancora Machin lancia Caracciolo, che controlla la sfera in bello stile e firma il raddoppio che infligge un durissimo colpo alle speranze dei padroni di casa. Il Pescara subisce pesantemente il contraccolpo del 2-0 e solo 2' più tardi viene trafitto da un gran numero di Ferrante che firma il 3-0 che, in pratica, cala il sipario sulla splendida vittoria esterna di un Brescia che torna a guardare avanti con fiducia ed entusiasmo. Nel finale, infatti, gli abruzzesi cercano di firmare almeno il gol della bandiera, ma le Rondinelle non concedono occasioni agli avversari e al 90' possono così festeggiare un successo senza macchie e carico di rosee prospettive.

Pescara-Brescia 0-3 (0-1)

Pescara (4-3-3): Fiorillo 6; Zampano 6, Perrotta 6 (30' s.t. Elizalde n.g.), Bovo 6, Mazzotta 6; Coulibaly 6 (40' p.t. Palazzi 6), Brugman 6, Carraro 6 (23' s.t. Valzania 6); Mancuso 6, Pettinari 6,5, Benali 6,5. A disposizione: Antonino, Crescenzi, Balzano, Kanoute, Coda, Ganz, Fornazier, Capone, Del Sole. All: Zdenek Zeman 6.
Brescia (3-4-2-1): Minelli 6; Somma 6,5, Gastaldello 6,5, Edoardo Lancini 6; Cancellotti 6, Bisoli 6,5, Martinelli 6,5, Furlan 6,5; Ferrante 6,5 (38' s.t. Torregrossa), Machin 7 (40' s.t. Longhi n.g); Caracciolo 7 (45' s.t. Di Santantonio n.g.). A disposizione: Andrenacci, Pelagotti, Nicola Lancini, Coppolaro, Baya, Ndoj, Rivas, Cortesi, Rinaldi. All: Pasquale Marino 6,5.
Arbitro: Abbattista di Molfetta 6.
Reti: 36’ p.t. Machin; 18’ s.t. Caracciolo; 20' s.t. Ferrante.
Note: ammoniti: Lancini, Valzania, Bovo – angoli: 8-2 per il Pescara -.spettatori: 10.000 circa - recupero: 3' e 1'.