Brescia, 11 settembre 2017 - Brescia vanta una consolidata tradizione nella pallanuoto. Una disciplina che ha regalato alla città della Leonessa uno storico scudetto e che ha trasmesso i suoi "benefici effetti" nella prima vittoria stagionale delle Rondinelle.

In effetti sul terreno sempre più pesante del "Tardini", più simile a una piscina che ad un campo di calcio col passare dei minuti, la squadra di Roberto Boscaglia, nonostante qualche assenza di troppo, ha trafitto il Parma, conquistando una vittoria che trasmette grande euforia a tutto il gruppo ed acquista un significato speciale in chiave futura: "Abbiamo vinto giocando e soffrendo tutti insieme - è stato il commento a caldo di Alexis Ferrante, autore del gol che ha deciso la sfida con i ducali -. Nel primo tempo abbiamo giocato una buona partita, poi, nella ripresa, il campo si è fatto sempre più pesante, la palla si fermava spesso e non era facile giocare, ma noi abbiamo stretto i denti tutti insieme per una vittoria molto importante".

Un gol che l'attaccante biancazzurro ha voluto dedicare ai tifosi presenti al "Tardini", ribadendo la sua voglia di giocare ed essere protagonista: "Sono contento per la vittoria e per il gol che dedico ai tifosi che sono venuti fino qui a sostenerci. Per me è una gioia, ma è solo il modo di dimostrare che ci sono e che sono a disposizione del Mister. Le scelte, poi, spettano sempre a lui". Roberto Boscaglia, dal canto suo, accoglie con soddisfazione il primo successo e guarda avanti: "Questo dev'essere solo il primo passo. La vittoria è stata meritata e la squadra è stata brava ad interpretare la partita. Dobbiamo proseguire in questa direzione, possiamo e dobbiamo continuare a crescere".