Brescia, 4 dicembre 2017 - Il Brescia si è ritrovato al San Filippo per iniziare la preparazione in vista della trasferta che sabato lo porterà a Frosinone. Contro la squadra che ha condotto ad un passo dalla serie A l'attuale tecnico biancazzurro, Pasquale Marino, cerca di dare convinzione e continuità alle Rondinelle.

Un "compito" già ben chiaro ai giocatori bresciani, come ha ribadito anche il portiere Stefano Minelli: "Occorre un'altra prestazione che ci permetta di conquistare punti - è l'opinione dell'estremo difensore biancazzurro che nella vittoriosa gara con la Salernitana ha dovuto compiere un solo, ma importante intervento per mantenere inviolata la propria porta - Il successo di sabato ci deve trasmettere carica e fiducia. Non dobbiamo assolutamente ricadere in quello che si è verificato nelle partite precedenti, quanto è successo ci deve servire da lezione per evitare di incappare negli stessi errori. Alla vigilia della sfida con la Salernitana abbiamo parlato tanto del momento difficile che stavamo attraversando con il Mister e anche con il presidente. Avevamo troppa voglia di riscattarci e siamo riusciti a centrare una vittoria veramente troppo importante per noi. Adesso, però, bisogna continuare per non correre il rischio di vanificare tutto e ritrovarci così a dover ricominciare tutto daccapo". Un pericolo che il Brescia, già attento a delineare la giusta strategia al mercato invernale, vuole assolutamente evitare ed in questo senso la preparazione di questa settimana servirà a cercare nuove soluzioni offensive da affiancare ai guizzi di Caracciolo, il solo ad andare in gol nell'ultimo periodo, e a sistemare i meccanismi (compresa la nuova posizione più avanzata chiesta a Bisoli) che mister Marino intende mettere in pratica per far rendere al meglio (e con continuità) le Rondinelle e spingerle a volare alto anche in casa del "suo vecchio" Frosinone.