Brescia, 24 novembre 2017 - In questi giorni si può proprio dire che il Brescia sta dando... i numeri. Al di là delle battute, il tecnico Pasquale Marino, complici le assenze degli infortunati Meccariello e Somma e le condizioni ancora non perfette di Coppolaro (che è rientrato solo per uno spezzone di partita con lo Spezia dopo l'infortunio patito alla seconda giornata di campionato nel match col Palermo), sta studiano l'assetto ideale da dare alla sua squadra nella delicata partita che le Rondinelle giocheranno lunedì sera in casa di un Cesena assai affamato di punti.

In questo momento, al di là della squalifica inflitta a Dell'Oglio e del perdurare del lavoro di recupero che riguarda Checchin, la rosa bresciana non segnala particolari problemi, se non l'attenzione costante che deve essere riservata ad un elemento fondamentale come il trentaseienne Andrea Caracciolo, sempre più il punto di riferimento offensivo del Brescia. In questo senso mister Marino sta valutando se confermare la difesa a tre, affiancando a Gastaldello ed Edoardo Lancini il rientrante Coppolaro oppure variare sulla difesa a quattro con i due "sicuri" Gastaldello e Lancini supportati sulle fasce da Cancellotti e Longhi. Valutazioni che, in vista di una partita delicata come quella con i romagnoli, l'allenatore biancazzurro sta effettuando con la massima attenzione. Riflessioni che riguardano anche la fase offensiva, visto che, pur senza prescindere da Caracciolo, il Brescia lunedì sera potrebbe presentare qualche variazione in avanti. In questo senso le diverse opzioni sul tavolo partono sempre dall'Airone, il solo sicuro, insieme al sempre convincente Machin di una maglia da titolare in avanti. Le Rondinelle potrebbero proseguire con Caracciolo unica punta sostenuto alle spalle da Machin e Furlan (oppure Ferrante), ma potrebbero optare per i due attaccanti. In questo caso il capitano biancazzurro verrebbe affiancato da uno tra Ferrante e Torregrossa, con Machin che agirebbe alle loro spalle da trequartista puro. Mister Marino ha ancora a disposizione due giorni intere per definire le sue scelte.