Villa d'Ogna, 10 settembre 2017 - Avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi l’incidente accaduto ieri mattina lungo la strada provinciale della Valle Seriana, a Villa d’Ogna, dopo la zona industriale di Sant’Alberto. Nello schianto frontale sono rimaste coinvolte due Fiat Punto: una bianca e l’altra blu. Il bilancio è di tre i feriti, padre e figlia, di 57 e di 21 anni, e un uomo di 43 anni, tutti fortunatamente non in pericolo di vita. Tutto è successo poco prima di mezzogiorno. Secondo una prima ricostruzione, le due auto percorrevano la provinciale, un lungo rettilineo. All’altezza della Festa Rasini, per cause ancora in fase di accertamento, si è verificato lo schianto. Non si può escludere che all’origine ci possa essere una invasione di carreggiata, oppure un malore o una distrazione, tutte ipotesi al vaglio delle forze dell’ordine.

L’impatto tra le due vetture è stato particolarmente violento, tanto che la Punto blu è stata letteralmente centrata, mentre l’altro veicolo è stato urtato nella fiancata dalla parte del conducente. Una si è bloccata in mezzo alla carreggiata, l’altra ha terminato la sua corsa andando a sbattere contro un muro di cinta. Scattato l’allarme, il 118 ha subito inviato l’automedica, due ambulanze della Croce Blu di Gromo e del Corpo volontari della Presolana. Inoltre è stato richiesto anche l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco di Clusone per estrarre i contusi dalle vetture ridotte a lamiere contorte. La strada è stata chiusa per consentire ai soccorritori di effettuare tutte le operazioni. In un primo momento le condizioni dei feriti, in particolare quelle del 43enne, sembravano gravi e per questo è stato chiesto l’invio dell’elicottero partito dalla base del Papa Giovanni XXIII. Con il trascorrere dei minuti il quadro clinico è migliorato, il 43enne stato trasportato in elicottero all’ospedale cittadino, dove si trova ricoverato, mentre padre e figlia sono stati portati in ambulanza all’ospedale Bolognini di Seriate, tutti in codice giallo. Per i rilievi sono intervenuti i carabinieri di Clusone. La strada è stata riaperta intorno alle 13,30.