Treviglio (Bergamo), 28 settembre 2017 - I carabinieri di Treviglio hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare, un italiano pregiudicato di 58 anni di Verdellino, già agli arresti domiciliari per droga: alcuni giorni fa avrebbe aggredito violentemente la convivente, procurandole lesioni varie e una prognosi di 30 giorni.

L'uomo, che avrebbe un'indole violenta, come ricostruito dai militari dell'Arma, già da tempo maltrattava e percuoteva la compagna, umiliandola in tutti i modi: le sputava contro, le tirava i capelli, la insultava pesantemente e la umiliava, arrivando a percuoterla con violenza tutte le volte che non lo assecondava nelle sue richieste. Dopo l'ennesima aggressione brutale la vittima, una donna di circa 40 anni, è stata ricoverata in ospedale a Treviglio, dove si trova in osservazione. Immediata l'attivazione dei servizi sociali e del centro antiviolenza per dare supporto e sostegno psicologico alla donna maltrattata.